Da Corriere della Sera del 24/09/2005

Il professore

“Il nome di Biagi è stato usurpato. Cambiare la legge”

di AA.VV.

Se Romano Prodi andrà al governo, abolirà la legge Biagi? “E’ improprio parlare di Legge Biagi. Comunque non va buttata via, ma credo vada profondamente ritoccata”. Si tratta di un uomo usurpato? “Si, è un uomo usurpato”.
Romano Prodi, ieri sera, in una intervista pubblica dal suo Tir giallo in piazza a Trieste e poco prima a Venezia, ha ricordato Marco Biagi, l’ex giuslavorista ucciso dalle Br. Parlando di flessibilità del lavoro, Prodi ha ricordato che la flessibilità fu introdotta dal suo governo, in prticolare dalle norme legate al nome del ministro Tiziano Treu. “Ma noi abbiamo introdotto una flessibilità all’inizio del percorso lavorativo, nella fase dell’apprendistato. Le leggi del governo Berlusconi hanno trasformato la flessibilità in precarietà. Per questo ritengo che non debbano essere chiamate Leggi Biagi. Lui non la pensava così. Ne abbiamo discusso a lungo, per anni”.
Secondo Prodi, se non si riforma la legge 30, ha spiegato parlando davanti all’Arsenale delle Donne, “si ha una forte discriminazione nei confronti di tutti i giovani e al loro interno della parte femminile in particolare”. Poi il professore non ha voluto proseguire sull’argomento perché, ha detto, “voglio guardarmi bene dallo sfruttare il nome di quel grande studioso”. Il leader dell’Unione ha anche auspicato un miglioramento dell’attuale struttura pensionistica: “Ci occupiamo di tenere in equilibrio la struttura pensionistica e poi mettiamo nel mondo del lavoro alcuni milioni di persone che non hanno alcuna possibilità di avere una pensione. Stiamo costruendo una bomba a orologeria”.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Bologna ricorda Biagi, cerimonie separate
Prima l'omaggio di Cofferati, poi quello di Boselli e Bonino. Prodi alla messa voluta dagli amici
di Vittorio Monti su Corriere della Sera del 20/03/2006
Br, scontro sulla protezione della Banelli
Niente programma per la pentita: la Procura insiste con il Viminale
di Giovanni Bianconi su Corriere della Sera del 24/10/2005
Parla l’ex terrorista Cinzia Banelli: «Un giorno le Br potrebbero tornare»
«Il mio ultimo esame sui libri di Biagi quattro giorni prima di essere arrestata»
di Giovanni Bianconi su Corriere della Sera del 23/10/2005

News in archivio

L'uomo stava per partire per la Francia: preso a Incisa Valdarno
Brigate Rosse, arrestato Matteini. Aveva compiti di reclutamento
Decifrato l'archivio della Banelli: è lui il compagno "Antonio"
su La Repubblica del 09/12/2006
Emesso il verdetto contro i brigatisti accusati dell'assassinio del giuslavorista
Omicidio Biagi, la sentenza di appello. Quattro ergastoli, ridotta la pena a Boccaccini
Ridotta la pena ad un complice. La vedova: "Riconosciuta la giustizia"
su La Repubblica del 06/12/2006
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2021
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0