Da La Repubblica del 29/09/2006

Sul settimanale un´intervista a Wanda Acampa alla vedova del manager Telecom

I dubbi della moglie di Bove "Non può essersi ucciso"

Non fu difeso dai vertici. E chi lo pedinava?

di Concetto Vecchio

ROMA - Non crede alla tesi del suicidio. Invita quindi gli inquirenti a non tralasciare nessuna pista. Rivela che suo marito non si sentì abbastanza difeso dai vertici Telecom, quando il suo nome fu tirato in ballo per le falle nel sistema informatico che gestiva i tabulati telefonici: «Io penso che si sentisse scaricato da molto tempo dall´azienda». Wanda Acampa, ricercatrice del Cnr specializzata in medicina nucleare, moglie di Adamo Bove, il manager della sicurezza Telecom morto il 21 luglio buttandosi da un cavalcavia a Napoli, ha rotto il silenzio concedendo un´intervista all´Espresso nella quale ripercorre le ultime settimane di vita del compagno. La donna confessa di nutrire pesanti dubbi sulla versione ufficiale della morte, sposata anche dagli amici più cari, e invita gli investigatori ad indagare sui ripetuti pedinamenti subiti dalla coppia; a scovare i titolari del noleggio di un furgone che per molti giorni sostò sotto la casa della coppia; chiede di verificare chi incontrò Bove il martedì e il mercoledì precedenti alla tragedia, quando a Milano ebbe una riunione con i vertici Telecom da cui uscì profondamente turbato. «C´è ancora tanto da chiarire. Alcuni accertamenti devono essere ancora fatti. Era un uomo forte ed equilibrato che amava spasmodicamente la sua famiglia. Non posso credere che abbia concepito un simile pensiero».
La lenta morte di Bove inizia il 10 giugno quando uscì un articolo sul Sole 24 Ore nel quale si faceva il suo nome a proposito dell´inchiesta interna sui buchi nella sicurezza dell´azienda. «Non si era sentito adeguatamente difeso. Da questo punto di vista Telecom ha tenuto una linea aziendale precisa nei suoi confronti, una linea che Adamo aveva ben chiara. Probabilmente si stava chiedendo il perché». Chi sono i dirigenti che avrebbero dovuto difenderlo, le chiede Marco Lillo: «Fabio Ghioni, i dirigenti Bracco, Cappuccio e Focaroli. Mi risulta che nessuno sia stato rimosso». Del suo superiore, Giuliano Tavaroli, Bove dubitava. «Non ho ricevuto neanche le sue condoglianze dirette, né quelle della sua famiglia, che avevo conosciuto». Un aspetto inquietante emerge inoltre dal racconto della donna sui misteriosi inseguimenti che Adamo e Wanda Bove subirono a Roma: figuri robusti con i capelli corti, gli occhiali, il marsupio, che «si davano platealmente il cambio». «Durante un fine settimana ci hanno seguito in questo modo per quattro giorni consecutivi».

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

I nomi degli ex pm comparirebbero nelle carte dell'archivio del detective Bernardini, ingaggiato dalla Pirelli
Telecom, l'inchiesta si allarga "Spiati i pm Colombo e D'Ambrosio"
Molte operazioni pagate con il fondo del presidente
La rivelazione in un verbale secretato del dipendente della security Pirelli: volevano copiare il Sismi
"Il Sisde offrì soldi a Tavaroli per ottenere intercettazioni abusive"
Le accuse di Bernardini, ex braccio destro del manager Telecom
di Emilio Randacio su La Repubblica del 02/01/2007
Una telefonata a "Chi l´ha visto" svela nuovi particolari sul suicidio del dirigente Telecom
Caso Bove, spunta un nuovo teste e la Procura accelera le indagini
Sarà risentito l´uomo che aveva assistito alla caduta dal viadotto
di Dario Del Porto su La Repubblica del 26/09/2006
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0