Da Archivio '900 del 15/01/2012

Dopo la tragedia della Costa

Lettera Procuratore Tribunale di Grosseto dell'Associazione Familiari delle vittime del Moby Prince

di Loris Rispoli

Egregio procuratore,

Le rivolgiamo un accorato appello affinché la tragedia della Costa Concordia avvenuta all’Isola del Giglio non diventi un ulteriore tragico mistero irrisolto.
Troppe volte errori, negligenze, ritardi, omissioni della magistratura inquirente e giudicante hanno fatto sì che i colpevoli rimanessero impuniti.
Purtroppo, troppe volte è mancato il coraggio o la possibilità di inchiodare al banco degli imputati i veri responsabili di tragici eventi.
Noi familiari delle Vittime della tragedia del Moby prince e della strage di Viareggio del 29 giugno 2009 abbiamo fiducia in quelle istituzioni ed in quei magistrati che applicano con onestà le leggi, che sono incorruttibili, che non sono asserviti ad alcun potere.
Anche Lei con il suo lavoro può dare fiducia nella Giustizia ed è quello che noi ci auguriamo, come auspichiamo che in casi come questo non sia solo il comandante della nave a pagare, ma siano chiamati in causa chi lucra e risparmia sulla sicurezza e sulla salute dei passeggeri, oltre a commettere una grave aggressione all’ambiente, armatori e proprietari. Inoltre, deve cessare il gioco (navigare a poche decine di metri da coste e isole) contro il quale nessuno fino ad oggi è intervenuto.
Dietro ogni tragedia ci sono sempre precise responsabilità, niente avviene per caso o per fatalità. Occorre la volontà ed il coraggio di perseguirli.
Quello che i familiari delle vittime di queste stragi e che ogni cittadino pretende è che la Giustizia sia dalla parte delle Vittime e non dei responsabili e dei colpevoli.
Cordiali saluti

Loris Rispoli Daniela Rombi Riccardo Antonini
Associazione “140” Associazione “il Mondo che vorrei” Assemblea 29 giugno

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Esclusivo Ecco i documenti che potrebbero riaprire il caso
Un traffico di armi Usa la notte della Moby Prince
di Enrico Fedrighini su Il Manifesto del 16/02/2007

News in archivio

Misterioso episodio a Marina di Pisa, che giunge poche settimane dopo la riapertura dell'inchiesta sul disastro del traghetto, che provocò 140 morti. L'uomo picchiato e chiuso nell'auto in fiamme
Moby Prince, aggredito consulente tecnico
L'avvocato Palermo, che assiste alcune famiglie delle vittime: "Segnali preoccupanti che però mostrano che siamo sulla strada giusta". Ma il pm invita a una "grande cautela"
su La Repubblica del 19/11/2007
Navi militari la possibile causa della sciagura del Moby Prince
Scritto da Paolo Cordova per disinformazione.it
su mondoacolori.org del 27/06/2007
L'assessre Bertolucci alla cerimonia di Livorno: "La Regione non abbassa la guardia e lavora per la sicurezza in mare".
MOBY PRINCE 16 ANNI DOPO: IMPEGNO PER LA VERITA
Fonte: ViaRoma100.net
su mondoacolori.org del 11/04/2007
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0