Gli occhi di Piero. Storia di Piero Bruno, un ragazzo degli anni Settanta

Edito da Edizioni Alegre, 2006
100 pagine, € 9,00
ISBN 8889772077

di Massimiliano Coccia, Susanna Fontana

Quarta di copertina

Nel novembre del 1975 durante un corteo per il riconoscimento della Repubblica Popolare dell’Angola, viene ucciso dalle forze dell’ordine Piero Bruno, studente dell’Itis Armellini e militante di Lotta Continua. Una storia che racchiude tante storie, una vicenda che rimane appesa nella aule giudiziarie con ricostruzioni assurde, archiviazioni ed ingiustizie, e che parla dell’intensità e delle contraddizioni di quegli anni. Un libro-inchiesta che scorre attraverso interviste (alla madre, alla sorella, all'avvocato e ad alcuni suoi amici) e ricostruzioni storiche, che scava nei meandri di anime e silenzi, di carte processuali e perizie che ancora gridano giustizia. Un libro che vive i luoghi della storia di Piero, la Roma popolare e antifascista della Garbatella, di Via Nansen, dei Mercati Generali, dei corridoi della sua scuola e della tortuosa Via Muratori, il luogo in cui fu ucciso dalla polizia. Un caso immediatamente insabbiato e dimenticato dalla politica, ma che a trent’anni di distanza emerge con tutte la sua attualità e richiesta di giustizia.
Recensione

Piero, ora ti ricordiamo di più.

Molti di noi non erano neanche nati quando tu smettevi di vivere. Pochi tra noi oggi conoscono la tua storia . I motivi di questa mancanza di memoria sono tanti. Non solo quelli anagrafici ovviamente. In questo libro si intravedono le cause di un insabbiamento politico, ma anche sociale e storico. Nel nostro Paese ci sono stati anni di piombo in cui tutto è stato lecito, tollerato. Come non dimenticare tutto questo? Qualcuno ogni tanto, un ex-terrorista, un politico illuminato, un magistrato non ancora stanco di indagare, e ciascuno con motivazioni divergenti, prova a riaprire quel dibattito mai concluso sull'acqua in cui nuotava il terrorismo e sulla responsabilità dello Stato nella strategia della tensione. I risultati sono sotto gli occhi di tutti Piero: zero risposte. Nessuno in Italia è realmente interessato a riaprire quelle ferite, ad ammettere le responsabilità dei morti, figuriamoci dei vivi. La tua storia raccontata in queste pagine credo che un giorno potrà ricevere la giusta memoria, e contribuire ad una riflessione seria su quelle vite spezzate dalla violenza dello Stato, dall'ingenuità della lotta. Per ora Piero, ce la portiamo dentro, mentre passeggiamo per le vie in cui sei caduto, mentre guardiamo le immagini del G8, e ogni volta che un giovane nel mondo perde la vita senza motivo.

Roberto Bortone
Annotazioni

Redatto con la collaborazione della Associazione Culturale Piero Bruno:
www.ass-pierobruno.org

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

È in Sudafrica: «Voglio tornare». Aiutò Giannettini e Pozzan dopo Piazza Fontana e diede un dossier a Pecorelli
Maletti e gli anni delle stragi. Niente grazia al generale 007
Il no di Napolitano. Due condanne ma nessun giorno in cella
di Giovanni Bianconi su Corriere della Sera del 29/05/2009
Giornata della memoria, il Quirinale include Giorgiana Masi
Vittime del terrorismo, la lista del Colle
Per la prima volta si celebrano tutti i caduti degli anni di piombo. Il ricordo in un volume
di Giovanni Bianconi su Corriere della Sera del 09/05/2008
L'intervista. Il magistrato di piazza Fontana: ora serve una riconciliazione
«Impunità per i protagonisti che sveleranno i misteri»
Il giudice Salvini: sì a una commissione con giuristi e storici

News in archivio

Incendiata anche la bandiera e la corona che ricorda il militante di Autonomia ucciso dai Nar 27 anni fa. Scoperto l'atto di vandalismo dall'anziana madre: "Un gesto vigliacco". Marrazzo: "Enorme inci
Roma, fuoco alla lapide di Verbano. Veltroni: "Bisogna evitare il clima di odio"
su La Repubblica del 19/05/2007
Pizzinato: errore dare la basilica. La Russa: discriminazione
Terrorismo nero, morto Azzi. Messa in Sant’Ambrogio: è lite
su Corriere della Sera del 12/01/2007
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0