Da Adnkronos del 19/09/2006

Somalia: Al Qaeda dietro attentato a presidente

Ci sarebbe l’ombra di al Qaeda sul fallito attentato alla vita del presidente somalo a interim, Abdullahi Yusuf.
È stato lo stesso presidente a puntare il dito contro la rete del terrorismo globale, creata da Osama bin Laden. “Non c’è nulla di simile in Somalia, a parte al Qaeda”, ha osservato. “Chiunque cerchi una soluzione per la Somalia — ha assicurato — non la troverà con l’assassinio politico e gli attacchi suicidi”. Un suo collaboratore ha dichiarato: “Ci sono state due attentati dinamitardi con due auto, vicino al parlamento: una era carica di esplosivo, l’altra era guidata da un kamikaze. Indiscutibilmente è opera del terrorismo internazionale sponsorizzato da al Qaeda”. Yusuf ha raccontato alla Bbc che mentre lasciava la sede del parlamento, l’esplosione di un’autobomba, a 300-500 metri dalla sua macchina, ha investito la prima vettura del corteo presidenziale, e fatto cinque vittime.

Ha perso la vita anche il fratello minore del presidente, Abdulsalam. Altre 18 persone, fra cui 9 guardie presidenziali, sono rimaste ferite. Sei assalitori sono stati uccisi e due catturati. Mentre Yussuf, rimasto incolume, cambiava macchina c’è stata un’altra esplosione. In Kenya, il ministro degli Esteri, Ismail Mohamed Hurre, ha affermato che si è trattato di un tentativo “per destabilizzare il governo”. “Gli autori dell’uccisione della suora italiana sono anche dietro questo attacco”, ha sostenuto, riferendosi alla morte di suor Leonella, uccisa ieri a Mogadiscio. “Gli autori di questo attacco sono nemici della Somalia”, ha detto il portavoce Ali Muddey. L’attentato è stato condannato anche da Unione Europea e Onu in un comunicato congiunto in cui è stato chiesto ai somali di “risolvere le loro differenze in modo pacifico”.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Rieplode la guerra civile in Somalia
La battaglia di Mogadiscio
di Luciano Scalettari su Famiglia cristiana del 14/04/2007
Pena di morte, da Addis Abeba il premier spinge per la moratoria
L'Italia all'Unione Africana: «Siamo pronti a ospitare un summit sulla Somalia»
Prodi: nei negoziati anche i moderati delle Corti islamiche
di Francesco Alberti su Corriere della Sera del 30/01/2007
La drammatica avventura dell'inviato del Corriere in Somalia
«Le mie ore di terrore in mano ai miliziani»
Massimo Alberizzi arrestato e portato all'aeroporto di Mogadiscio. «Il luogo ideale per un'esecuzione». L'interrogatorio e il rilascio
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0