Da Corriere della Sera del 14/12/2005

Piazza Fontana, in corteo per ricordare

La deposizione di 18 corone e una composta cerimonia: così, nel pomeriggio, Milano ha ricordato la strage di piazza Fontana in uno dei diversi momenti della giornata in cui si commemora l'eccidio. Alle 16.30 le massime autorità civili e militari cittadine hanno ricordato la strage proprio in piazza Fontana, davanti alla sede della Banca Nazionale dell'Agricoltura, il luogo in cui 36 anni fa una bomba provocò la morte di 17 persone e 90 feriti. Alla cerimonia erano presenti fra gli altri il sindaco Gabriele Albertini, il prefetto Gian Valerio Lombardi, il questore Paolo Scarpis e il Vicepresidente della Provincia Alberto Mattioli.


«È una giornata importante per Milano - ha sottolineato il sindaco -. È stata una tragedia per cui invochiamo invano la giustizia da troppi anni, una tragedia che non dimentichiamo». «È un fatto molto grave che ancora oggi viene ricordato anche a testimonianza di un momento delicato della nostra storia - ha commentato il prefetto -, un momento che non va dimenticato, ecco perchè siamo qui». «Da milanese questa è sempre una giornata di ricordo e di riflessione - ha sottolineato il questore -. In quel periodo non ero ancora in servizio ma è un episodio che ci colpì molto allora e ancora oggi è un momento in cui ci si deve fermare per capire dove si può arrivare perseguendo delle assurde follie». Alle 17,30 poi da Piazza della Scala, di fronte a Palazzo Marino, è partito il corteo che, attraverso le vie del centro cittadino, si è concludeso ancora in Piazza Fontana.
In serata, sul palco del Teatro Dal Verme, lo spettacolo «Per non dimenticare», una raccolta di testi teatrali, stralci dai processi e documenti dell'epoca interpretati da Maddalena Crippa, Bebo Storti e Enzo Jannacci. Dal 12 dicembre e fino all'8 gennaio, inoltre, il Teatro dell'Elfo propone «Morte accidentale di un anarchico», capolavoro di impegno e comicità scritto da Dario Fo.
Ad aprire la giornata di commemorazione erano stati gli studenti milanesi, con una coreografia originale: per ricordare le vittime delle stragi italiane, i ragazzi hanno sfilato con decine di pannelli dipinti dagli artisti di numerose accademie italiane, raffiguranti ciascuno un capitolo della storia dello stragismo italiano, da Piazza Fontana a Piazza della Loggia a Brescia, da Capaci a Ustica. Dovevano essere più di trenta, ma per alcuni disguidi con aste e bulloni soltanto una dozzina è arrivata intatta alla fine del corteo a piazza Fontana. Tra i superstiti un arazzo dedicato ai bambini vittime delle stragi, uno alla memoria dei giudici Falcone e Borsellino, un altro sull'esplosione della bomba alla stazione di Bologna, tutti quanti issati attorno alla fontana dell'omonima piazza. A condurli per le vie cittadine, da Largo Cairoli a via Carducci, passando per via De Amicis, corso Italia e via Larga, sono stati circa duemila studenti. Molti di loro fanno parte del coordinamento dei collettivi studenteschi, che ha annunciato, a partire da domani, giornate di mobilitazione in quaranta istituti milanesi contro la riforma Moratti. Ma il vero protagonista della manifestazione è stato il premio Nobel Dario Fo che assieme alla moglie, Franca Rame, ha percorso tutto il corteo gomito a gomito con i ragazzi.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

La compagna dell'anarchico chiamata alla giornata delle vittime
Gemma Calabresi accoglie la Pinelli
«Giusto l'invito del Colle». Ma le associazioni dei familiari si dividono
di Claudio Del Frate su Corriere della Sera del 07/05/2009
INCHIESTE Carlo Lucarelli ricostruisce la carneficina di Milano e svela alcuni retroscena
La vittima preventiva di piazza Fontana
Tre mesi prima della strage un ex carabiniere morì in modo sospetto
di Giovanni Bianconi su Corriere della Sera del 11/03/2007
Strage di piazza Fontana, l'ex magistrato che scrisse la sentenza sulla morte dell'anarchico e la proposta di «Liberazione»
«Un francobollo in ricordo di Pinelli? Sì, ma non si uccida ancora Calabresi»
Il senatore D'Ambrosio: da pazzi ripetere la tesi dell'omicidio
di Dino Martirano su Corriere della Sera del 18/12/2006
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0