Da La Repubblica del 25/06/2006

Lungo viaggio da Pratica di Mare al capoluogo felsineo. ll velivolo sarà ricostruito nel museo della memoria

Bologna, arrivato il relitto del Dc-9 di Ustica

BOLOGNA - Un lungo viaggio da Pratica di Mare a a Bologna. E' arrivato alle 11.30 alla caserma dei vigili del fuoco di Bologna il relitto del Dc-9 Itavia, abbattuto e precipitato in mare il 27 giugno 1980 al largo di Ustica. Una tragedia che costò la vita ad 81 passeggeri. Una delle pagine più nere della storia italiana. Una verità che, ad oggi, non è ancora del tutto svelata. Quello che si sa è che l'aereo si trovò nel mezzo di uno scenario di guerra. Ma chi siano i protagonisti di quella strage ancora è ignoto.

Il relitto è stato affidato alla custodia del Comune di Bologna che lo rimonterà nel museo della memoria in allestimento in un ex deposito dell' azienda trasporti.

I resti dell'aereo, ripescati a 3.500 metri di profondità, e trasportati dai mezzi dei Vigili del fuoco, sono partiti dall'aeroporto militare di Pratica di Mare attorno alla mezzanotte. Si è trattato di un trasporto eccezionale di proporzioni inedite: il convoglio composto da 15 mezzi hanno lentamente percorso l'Autostrada del Sole da Roma a Bologna.

Ad attendere il relitto c'erano il sindaco di Bologna Sergio Cofferati, i familiari delle vittime della strage, con la presidente della loro associazione Daria Bonfietti, il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani e il sottosegretario agli Interni Ettore Rosato. "Speriamo che questo relitto, che sarà ricostruito nel museo della memoria, sia da stimolo per ottenere tutta la verità su quella sera - dice Daria Bonfietti - Quelli che abbiamo avuto oggi sono pezzi di una storia che non possiamo dimenticare. Vogliamo sapere chi l'ha abbattuto".

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

II relitto del DC9 pazientemente ricostruito. Gli effetti personali delle 81 vittime del volo Itavia. Curato da Christian Boltanski, nasce a Bologna il Museo di Ustica.
La galleria di fantasmi che chiedono giustizia per la strage impunita
Per evitare che, di questo e altri misteri italiani, restino solo schegge
La Cassazione assolve i generali. Il capo dell'Aeronautica: «Cancellate le ombre». Il legale dei familiari: «Siamo indignati»
Ustica, nessun colpevole. E nessun risarcimento
L'ira dei parenti delle vittime. Il governo: benefici già previsti nella Finanziaria
di Dino Martirano su Corriere della Sera del 11/01/2007

News in archivio

Sentenza del tribunale civile di Palermo, a cui, nel 1990, si erano rivolti i parenti di quattro persone morte il 27 giugno '80. Un verdetto diverso da quello, definitivo, del processo penale
Ustica, giudice ordina risarcimento per quattro vittime della strage
su La Repubblica del 30/05/2007
Sostituire la formula "il fatto non sussiste" con quella "perchè il fatto contestato non è più previsto dalla legge come reato" aprirebbe la strada ai risarcimenti delle vittime
Strage di Ustica, il Pg della Cassazione "Si cambino motivazioni dell'assoluzione"
su La Repubblica del 10/01/2007

In biblioteca

di Ray Cipson, Mark Demon
Lo Vecchio, 2008
di Ray Cipson, Mark Demon
Lo Vecchio, 2008
 
Cos'è Archivio900?
«Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realtà è una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)»... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0