F16

F16 Fighting Falcon − Stati Uniti

L'F16 Fighting Falcon nacque per garantire all'USAF un'alternativa più economica all'F-15, non essendo possibile finanziare la sostituzione degli F4 con altrettanti costosissimi "Eagle". L'F16, concepito per la superiorità aerea, ricalcava ed esaltava tutte le caratteristiche dell'F15 rinunciando solo all'alta velocità bisonica e ad un sistema d'arma ognitempo, cosa che consentì di abbassare il prezzo: la sua economicità è solo una delle cause dell'estremo successo ottenuto. L'F16 è stato sviluppato sulla filosofia "del MiG21", ovvero di un caccia semplice, leggero ed efficace; servì anche per testare in volo i risultati ottenibili in manovrabilità dai nuovi sistemi avionici avanzati e si inserì nel mercato d'esportazione come un aereo più avanzato degli F5 e meno costoso dell'F15. Dell'F16 si conoscono nominalmente solo 4 versioni: 2 monoposto (A e C) e 2 biposto (B e D): in realtà sotto una stessa sigla si nascondono differenti tipi di prestazioni, motorizzazioni e missioni eseguibili.
In generale si può dire che è un caccia molto agile e versatile dotato di un elevatissimo rapporto potenza/peso, di una grande velocità di rollio e di ali a grande portanza. Il cupolotto, in un unico pezzo, permette un'ampiezza d'osservazione incomparabile, vantaggiosissima durante combattimenti serrati, è controllato da un sistema di volo via cavo che permette al pilota di non perdere il controllo, dato che l'aereo è staticamente instabile. Il seggiolino è inclinato di 30° per aumentare la tolleranza ai g. Anche questo permette all'aereo di lottare senza problemi con i migliori caccia nemici.. A parte le varianti ADF, gli F-16A/B vengono usati per l'attacco al suolo, mentre il combattimento AA è diventato secondario. L'armamento è composto dal cannoncino M61A1 e da una capacità di carico di 7575 kg che possono essere utilizzati caricando una vastissima di armi tuttora esistenti: bombe convenzionali, a grappolo, bombe guidate, missili AT, missili anti radar e naturalmente missili AA. La produzione di F16 iniziò con i blocchi 1 e 5 durante il 1981 che vennero poi portati al livello del blocco 10 che però non aveva molte differenze rispetto alle versioni precedenti. Il blocco 15 invece introduceva 2 ulteriori attacchi alari e alettoni più larghi, con un'area maggiorata del 30%. Sono di questo blocco il maggior numero di F16A/B prodotti.
La produzione della versione C/D iniziò nel 1984: il primo blocco fu il n° 25, con modifiche dell'avionica e della strumentazione: introduceva un HUD grandangolare della GEC, un sistema di visualizzazione dati migliorato e un radar nuovo, l'APG-68 versione del precedente APG-66, che ha capacità operative e raggio maggiorati. Il pilotaggio avviene in modalità HOTAS, ed è stata aggiunta un'interfaccia per missili AGM-65D e AMRAAM. Utilizzava il motore F100-200. I blocchi 30, 32, 40 e 42 avevano 2 motorizzazioni diverse: i blocchi terminati con zero usavano i General Eletric F110-GE-100 da 128,9 kN, quelli con due i Pratt & Whitney F100-PW-220 da 106,05 kN. I General Eletric richiedevano una presa d'aria leggermente maggiorata ma i PW anche se meno potenti, erano leggeri e molto affidabili. È stata aggiunta un'interfaccia per missili AGM-45 e AGM-88A.
Gli F16C/D dei blocchi 40 e 42 (prodotti dal 1988) conosciuti anche come F16CG e F16DG sono stati chiamati Night Falcon per la capacità di attacco notturno grazie al modulo LANTRIN, al radar modificato APG-68V e al sistema di inseguimento automatico del suolo. Tutte queste modifiche comportavano maggior peso, quindi si rinforzò la struttura e il carrello. È stata aggiunta la capacità di lanciare missili AGM-88B e altre armi AT come bombe GBU-10, GBU-12, GBU-24 e GBU-15. Questi aerei stanno ora venendo integrati con sistemi più avanzati dei blocchi 50 e 52. Nel 1991 iniziarono le consegne appunti di questi blocchi le cui modifiche principali consistevano in un nuovo HUD della GEC compatibile con le maschere per la visione notturna , la versione V5 del radar AN/APG-68 e un elaboratore più potente. In realtà ci furono moltissime altre aggiunte o migliorie soprattutto riguardanti l'introduzione di nuovi sistemi o miglioramenti di quelli già presenti. Gli aerei di questi blocchi dispongono anche della versione migliorata (IPE) dei precedenti propulsori arrivando a circa 130 kN. I Falcon prodotti nella metà del 1999 (Block 50 Plus) potranno caricare le CBU-103/104/105, l'AGM-154 e le GBU-31/32. Alcuni F16 50/52 sono stati convertiti al livello 50/52D conosciuti anche come F16CJ e F16DJ "Wild Weasel" che con la piena integrazione del missile AGM-88 e utilizzando il modulo ASQ-213 ( o ALQ-119) per missioni contro le postazioni radar e contraeree, potrà effettuare missioni SEAD in previsione del ritiro completo degli F-4. Tra gli altri programmi dell'USAF figurano anche le versioni RF-16 da ricognizione e alcune modifiche degli aerei provenienti dai blocchi 30, 32, 40 e 42 per utilizzarli in missioni CAS e BAI. Inoltre gli F16 dei blocchi 60 e 62, proposti di recente, potranno utilizzare alcune caratteristiche dell'F22 per migliorare ancora la loro efficienza, in ogni modo sarà aumentato il raggio e introdotta una migliore visualizzazione delle informazioni, un nuovo computer delle missioni e un radar più agile.
Attualmente l'USAAF con il programma CCIP vuole significativamente aggiornare la sua flotta di F16 dei blocchi 40, 42, 50 e 52 per introdurli nel nuovo millennio ancora come caccia all'avanguardia. Punto importante di questo programma è avere un hardware e software comune per quanto riguarda i sistemi avionici per portare i Falcon di questi blocchi ad un'uguale configurazione. I cambiamenti quindi consisteranno nell'introduzione di un sistema di distribuzione informazioni multifunzionale (MIDS), un JHMCS, MFD a colori, un nuovo computer per le missioni e ulteriori innovazioni. Alcuni sistemi di questo programma saranno integrati anche nel programma d'aggiornamento della vita media degli F16A/B europei, mentre l'Air Force americana presto scarterà i blocchi 25, 30 e 32 relegandoli al servizio nella Air National Guard e nella Air Force Reserve.
 
Cos'� Archivio900?
�Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato golpe (e che in realt� � una serie di golpes istituitasi a sistema di protezione del potere)�... [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Dossier
Finestre sul '900 italiano
Biblioteca
• Emeroteca
• Mediateca
Indice dei nomi
Indice delle sigle
Elenco delle fonti
Notizie dalla storia
• Cronologia '900
Citazioni
• Parole chiave '900
Directory degli articoli
News
Download area
Link
Collabora con noi
Notizie dalla storia
Notizie dalla storia
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono gi registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0